Giuseppe Pignatale
 Presenta:
 
Il Trionfo degli Uomini di Buona Volontà.
 
  
   
   Supersapiens.it  Promozione Sviluppo Globale Benessere.
 
  Corso di Elettrotecnica:
  Sviluppo Globale Benessere:
  Come ridurre i costi della bolletta del 30%
  mantenendo costanti i consumi. 1° Parte.

 Giù in basso, è riportato lo schema a blocchi di un circuito elettrico che impiega pannelli fotovoltaici,  che ha lo scopo di ridurre i costi della bolletta elettrica, mantenendo costanti i consumi...

Google
 
Web www.supersapiens.it

 Supersapiens.it
 Forum Culturale
   

A destra è riportato lo schema a blocchi di un circuito che ci permette di ridurre i costi della bolletta elettrica, mantenendo costi i consumi di energia elettrica tenendo conto che le richieste singole di energia elettrica sono aumentate per il maggior impiego di elettrodomestici come condizionatori, in particolare nel periodo estivo di stufe elettriche, ecc.
Nel circuito a blocchi si effettua il battimento energetico fra la linea elettrica a 220 V, 3Kw/h, e l'energia elettrica prodotta dal pannello solare 12/24/48 volt continui, 1 Kwh, in modo da ridurre il costo della bolletta del 30 %. E' chiaro che se si maggiora la potenza prodotta dal pannello solare si possono avere maggiori riduzioni della bolletta tenendo conto che nell'arco della giornata potenze elettriche di 2000 o 3000 watt vengono richieste sono in condizioni particolari cioè con forno, lavatrici, lavastoviglie, accesi. Per la riduzione dei consumi interviene anche la tecnologia, aumentando la classe degli utilizzatori, l'impiego di lampade a risparmio energetico. Ma vediamo nei dettagli come funziona lo schema a blocchi semplificato.
Chiudendo l'interruttore Io, si alimenta il trasformatore riduttore 220/(12/24/48) da 3 Kw; poi la tensione viene raddrizzata per alimentare la batteria in tampone e soprattutto permettere l'interazione della potenza prodotta dal pannello fotovoltaico e quella proveniente dalla rete. La potenza all'ingresso dell'inverter sarà quindi la somma della potenza di 1 Kw ( volendo si può potenziare la potenza del pannello fotovoltaico visto che il costo dei pannelli solari è crollato negli ultimi anni) prodotta dal fotovoltaico e quella proveniente dalla rete per fornire la potenza ri- chiesta dall'utenza globale dell'appartamento - uscita T2.
VANTAGGI dell'impiego di questo sistema.
Costi notevolmente ridotti e quindi più accessibili a una maggiore moltitudine. Con leggi opportune si potrà favorire lo sviluppo di questi impianti a singola utenza che porterà a una notevole riduzione dei consumi generali di elettricità ( e quindi una minor dipendenza energetica soprattutto estera) ma soprattutto con questo e altri provvedimenti creare subito nuovi posti di LAVORO- lavoro utile che è quello che crea ricchezza nel sistema migliorando la vita di ogni singolo cittadino.

 Torna alla HomeBase: Corso di elettronica - Sviluppo Globale

 
 

Vantaggi prodotto
. Forma, dimensioni, flusso flusso luminoso simili a quelli delle lampade alogene o a incandescenza
. Bassissimo consumo di energia
. Resistente alle vibrazioni
. Durata estremamente lunga
. Assenza di emissioni UV e IR nel fascio di luce
. Luce istantanea al 100%, senza ritardi nel raggiungimento del regime luminoso
. Può essere montata facilmente al posto delle lampadine tradizionali
. Ridotta generazione di calore (rispetto al prodotto)


Le nuove lampade a led hanno una maggiore durata e un forte potere di illuminazione assorbendo potenze inferiori alle lampade a incandescenza. Questo fatto, insieme alla classe alta, dei singoli utilizzatori, permetterà di avere bollette energetiche ridotte.


 Progetto avvalorato dal CNR di Parma nella trasmissione
Geo Magazine di Rai3 del 29 Agosto 2012.